• newsletter5

Ricerca nel web con google

La liposcultura

raggio di luceModellare

La Liposcultura: perfetti come statue

Un fisico marmoreo oggi è possibile con la Liposcultura. E’ una metodica che ha come scopo modellare il profilo corporeo, di alcune aree come i fianchi, l’addome, la regione trocanteria, le ginocchia, il mento e non solo. Si effettua prevalentemente mediante la rimozione degli accumuli di grasso localizzati, ma talvolta anche con l’inserimento di questo grasso prelevato in sedi dove invece manca “volume” ad esempio cicatrici da “cellulite”, seno, fianchi.

E’ l’unica metodica che permette di rimodellare gli accumuli digrasso che creano uno squilibrio tra una parte e l’altra del corpo e che sono dovuti a una caratteristica ereditaria o costituzionale, ma non al sovrappeso. I risultati migliori si ottengono quando ci sono problemi di addome prominente, fianchi troppo prosperosi, ventre voluminoso. “maniglie dell’amore”, cosce grosse con cuscinetti localizzati, “culotte de cheval”, glutei adiposi e cosce segnati da cellulite, ginocchia, polpacci e caviglie grosse e doppiomento. Ma non è assolutamente un trattamento adeguato per la riduzione dell’eccesso di peso e non può in alcun caso sostituirsi a una dieta.

Anche una liposuzione superficiale, effettuata cioè al di sotto del derma, richiede esperienza e strumenti appositi: la procedura si svolge in strutture adeguatamente attrezzate con una moderna sala operatoria e avviene in anestesia locale. Il tempo richiesto varia evidentemente a seconda della quantità di grasso da asportare nonché dal numero di aree da trattare. Le piccole incisioni vengono suturate al termine dell’intervento e vi si applica una medicazione, dopodichè si fa indossare al paziente una guaina elastica contenitiva per un mese.

Il fastidio nel post-operatorio è presente per alcuni giorni, mentre il dolore è controllato con farmaci per bocca. E’d’obbligo restare a riposo a letto qualche giorno dopo l’intervento e una perdita di sensibilità cutanea nei giorni post-operatori è normale: il gonfiore nel primo periodo sarà tanto evidente da rendere impossibile in visualizzazione del risultato, ma presto la tumefazione scomparirà. Alla fine dell’intervento saranno presenti anche ecchimosi che si rimargineranno in due settimane. E’ consigliabile effettuare massaggi sull’area operata al fine di accelerare e migliorare i risultati ottenuti.

Le piccole cicatrici, 3-4 millimetri, risultano quasi invisibili e si rendono sempre meno evidenti con il tempo. I rischi e le complicazione possono aumentare in relazione a molti fattori come l’infiltrazione di una quantità eccessiva di anestetico o la rimozione di una quantità sovrabbondante di grasso oppure uno stato di salute del paziente non correttamente valutato. Infine incide sull’aumento del rischio l’inadeguato monitoraggio postoperatorio del paziente potrà riprendere l’attività fisica lavorativa entro una settimana dopo l’intervento, quella sportiva più leggera dopo 3 settimane. La guida dell’automobile e l’attività sessuale, invece sono consentite dopo 1 o 2 settimane.

A cura del Dott. Giancarlo delli Santi

Newsletter

Ricevi promozioni e omaggi dai centri estetici di Roma e provincia.

Ricerca Centri Estetici

Search for:



Postcode
City