• newsletter5

Ricerca nel web con google

Ipertricosi alterazione del sistema pilifero

peluria_abbondante_sul_labbro_di_donnaPeluria

Ipertricosi e Irsutismo

L'ipertricosi nelle donne è un alterazione dell’accrescimento pilifero caratterizzato da un diffuso aumento della pelosità in zone già normalmente ricoperte di peli.

L’ipertricosi non è androgeno-dipendente ossia non dipende da una aumentata concentrazione nel circolo sanguigno degli ormoni maschili. Essa è per lo più di origina razziale o familiare. Può essere presente in talune situazioni fisiologiche come la pubertà, la menopausa, la gravidanza. L'irsutismo nelle donne è una condizione clinica che si manifesta con l’eccessiva crescita pilifera in zone normalmente glabre ( dove cioè sono assenti) : viso (guance, mento, labbro) , torace ( zona parareolare); addome, glutei, cosce.

Se l’aumento della peluria si associa poi con anomalie del ciclo, modificazioni delle masse muscolari, del timbro di voce ed altri comportamenti di tipo maschile si parla di virilizzazione. Gli androgeni presenti nella donna vengono prodotti dall’ovaio e dal surrene. L’irsutismo nella maggior parte dei casi quindi è di origine ovarica o surrenalica ma può essere iatrogena ( da farmaci) da altre cause ( s. Cushing, iperinsulinemia, acromegalia ect.).

Ad oggi molte le possibilità di cura tutte rivolte ad abbassare i livelli di androgeni nel circolo sanguigno e quindi a mantenere sotto controllo tutte le conseguenze cliniche che ne derivano: irsutismo, acne, disturbi del ciclo fino alla amenorrea, aumento del peso corporeo. Vanno aggiunti a queste tutti i disagi psicologici che normalmente insorgono soprattutto nelle donne più giovani o in età ancora fertile. Tante le possibilità terapeutiche: contraccettivi orali, il progesterone, gli antiandrogeni, i glicocorticoidi ed altri tipi di molecole di recente utilizzazione.

Consiglio delle specialista

Ad oggi abbiamo numerose possibilità di cura offerte dalla medicina estetica. Ciò grazie alle svariate tecnologiche di recente utilizzo che permettono successi ottimali in varie patologie. Tuttavia va considerato che ogni problema estetico nella maggior parte dei casi prende origine da un disturbo interno magari banale ma che va diagnosticato, studiato e curato. Non vi può essere nessun trattamento estetico ottimale senza un riscontro medico specialistico adeguato. E’ corretto quindi, prima di intraprendere un qualsiasi trattamento estetico, farsi controllare da uno specialista per chiarire che alla base non vi sia un disturbo ormonale di origine ovarica, surrenalica , tiroidea.

A cura di Dott.ssa Antonella Quinzi

Medico-chirurgo - Specialista in Ginecologia-Ostetricia - Infertilità - sterilità di coppia
Dottore di Ricerca in Scienze Oncologiche in Ginecologia
Dirigente medico CIISO Consorzio Internazionale per lo sviluppo dell’Oncologia

Newsletter

Ricevi promozioni e omaggi dai centri estetici di Roma e provincia.

Ricerca Centri Estetici

Search for:



Postcode
City