• newsletter5

Ricerca nel web con google

Il Seiki spinge all'autoguarigione del corpo

massaggio-su-schiena-di-donna-sdraiataSeiki

Il seiki è un massaggio che si ispira allo shiatsu, elaborato dal giapponese Akinobu Kishi e mira al risveglio dell’energia del corpo attraverso metodi dolci e non invasivi. Infatti la gestualità che si utilizza per eseguire tale massaggio è molto delicata infatti il principio base di tale massaggio è quello che il corpo da solo può liberarsi da stress e tensioni semplicemente “ascoltando” i suoi richiami.

È da considerarsi una terapia dolce che richiede un pò di familiarità con le discipline che vengono dall’Oriente. Si lavora infatti sui meridiani, i canali energetici secondo la medicina tradizionale cinese che attraversano tutto il corpo. Ci si affida all’”intelligenza” del corpo e alla sua capacità di ritrovare il famoso e importantissimo equilibrio. Lo scopo del seiki non è quello di produrre un cambiamento che aiuti il miglioramento, ma piuttosto di ripristinare la capacita intrinseca nel corpo di ascoltare le sue esigenze, quelle dell’organismo, risvegliando le energie sopite in maniera autonoma.

E’ una specie di meditazione del corpo, quando la connessione energetica viene attivata, chi viene sottoposto al massaggio diventa più flessibile, sciolto e rilassato e quindi possono essere espulse tossine e si ritrova energia. La differenza con il massaggio shiatsu sta nel rapporto empatico che si crea con tra la persona che si sottopone al massaggio e l’operatore che lo esegue, ed è inoltre un trattamento più soft.

Prima di iniziare il trattamento l’operatore sottopone il cliente ad un colloquio conoscitivo per capire le patologie e presta attenzione alla postura, al modo di muoversi, di respirare, ovvero se la respirazione parte dal diaframma, tipico delle persone stressante, se il respiro è basso o addominale o se c’è un blocco a livello del diaframma. Il seiki è stato pensato anche per superare gli stati di ansia, lo stress che in questa vita frenetica molto spesso accumuliamo quotidianamente, è un ottimo rimedio per alleviare e superare contrazioni e blocchi, ma anche mal di testa, lombalgie, cervicale e insonnia.

Secondo la teoria di tale disciplina, il corpo tende spontaneamente verso l’auto-guarigione, verso la risoluzione dei propri squilibri, ma a volte può succedere che i ritmi del corpo rallentino è per questo il compito del seiki è proprio quello di incentivare la tendenza che ha il corpo di equilibrarsi da se attraverso l’osservazione, l’ascolto e il tocco. Per il tocco è molto importante chi esegue il massaggio, deve instaurarsi infatti una strettissima comunicazione con l’operatore. Infatti bisogna osservare con attenzione le energie che fluiscono nel corpo, “vedere” dove si muove e dove ristagna. Osservando il corpo della persona che si sottopone al trattamento, l‘ operatore si avvicina nelle aree in cui sente che sia necessario soffermarsi, è proprio in queste aree che si esercitano lievi tocchi tesi a sciogliere i blocchi energetici e ripristinare le normali risorse.

Le prime operazioni da eseguire per il seiki sono quelle di sedersi su un futon che è il classico materassino giapponese. Come prima zona viene toccata la parte dell’addome per valutare lo stato energetico generale della persona. L’operatore poi durante la seduta, esegue una sequenza di pressioni in cui è previsto di volta in volta un cambiamento di posizione della persona, a seconda della forma scelta. Esistono due tipi di “forme”: la forma yang, più semplice, richiede l’alternanza delle posizioni laterale, prona, spina e seduta, mentre nella forma yin, quella più avanzata, la persona deve stare prona.

Seiki viso di donna toccato sulla fronteL’operatore del massaggio viene attratto da alcune aree particolari e lavora proprio su queste per poi passare alle successive da cui viene richiamato; durante il massaggio possiamo avvertire leggerezza e calore, le pressioni infatti esercite sul corpo muovono una forte connessione energetica. Molto importante sono le pressioni sui meridiani, i meridiani sono dei punti cardini che abbiamo e che hanno una grossa importanza per quanto riguarda benessere generale del corpo connesso a quello della mente.

La seduta di seiki dura più o meno un’ ora e si conclude con una decina di minuti di relax stando sdraiati; immediatamente dopo la seduta si può avvertire un peggioramento dello proprio stato, ma successivamente ci accorgeremo degli enormi benefici che questo massaggio ha comportato, si avverte infatti un senso di espansione e uno scioglimento delle energie fisiche ed energetiche. Si consiglia comunque di effettuare almeno un ciclo di quattro o cinque sedute.

Newsletter

Ricevi promozioni e omaggi dai centri estetici di Roma e provincia.

Ricerca Centri Estetici

Search for:



Postcode
City