• newsletter5

Ricerca nel web con google

Ayurveda medicina olistica

Massaggio AyurvedicoAyurveda

La scienza del benessere

L'Ayurveda, per definizione, è sicuramente la scienza del benessere naturale più antica di cui l'uomo abbia memoria. Si occupa del benessere totale nelle sue più piccole sfaccettature. La parola ayurveda significa conoscenza della vita o Scienza di vivere sani, composta da Ayus che vuol dire vita e Veda, conoscenza o scienza.

Il Charaka Samhita è uno dei testi fondamentali dell’ayurveda, è un trattato di 500 principi medicinali compilato intorno al 1000 a.C. e in suo passo si legge: "Si definisce Ayurveda la scienza che descrive gli stati della vita vantaggiosi e quelli sfavorevoli, insieme a ciò che è buono e ciò che è nocivo per la vita, che tratta della lunghezza della vita e della vita stessa. " (Charaka Samhita I, 41) Nello stesso testo troviamo la definizione di Ayus, vita, che è intesa come la combinazione dei quattro elementi primari: il corpo, gli organi dei sensi, la mente e l’anima.

L’Ayurveda è una pratica olistica di guarigione e come tale considera l'uomo nella sua integralità: corpo fisico, energetico, mentale, psichico e spirituale è si occupa del benessere fisico di tutte le parti sopra citate. L’Ayurveda considera che la felicità umana debba necessariamente abbracciare salute fisica, salute mentale e salute spirituale; una volta raggiunti questi stadi il nostro cervello e il nostro corpo viaggiano in uno stato di continuo appagamento.

Tutto questo tiene lontano malattie e altre forme di patologie. Nelle tecniche ayurvediche si cerca il famoso equilibrio, mente, cuore e spirito o anima; tale equilibrio comporta non solo il perfetto funzionamento dei vari sistemi ed organi del corpo, ma anche un rapporto di felice convivenza con tutte le creature, con i familiari, con gli amici, con il lavoro, con il clima e la cultura in cui viviamo, con i propri ideali, con le abitudini, con la verità, con il concetto che si ha di Dio, ecc.

ayurveda shirodaraEssa pone enfasi sul prendersi la responsabilità della cura di se stessi, ad esempio preparando il proprio cibo, facendo un esercizio fisico appropriato, mangiando cibi adatti alla stagione e mantenendo uno stato positivo della mente. In particolare l'Ayurveda sostiene che la salute è il risultato di uno stato di armonia col proprio sé e ci mostra come mantenere l’equilibrio fra l’uomo e l’universo, invitando a stimolare l’uso corretto dei nostri sensi. Il principale squilibrio avviene per la presenza nel nostro corpo di tossine che si formano da origini diverse come stress, cattive abitudini alimentari, pensieri negativi e i trattamenti ayurvedici possono venire in aiuto nella detossinazione e migliorare così la qualità della vita.

Secondo l’Ayurveda l’intero universo, compreso l’essere umano, è costituito da 5 elementi: terra, acqua, fuoco, aria, etere. Nell’essere umano questi elementi si combinano tra loro, dando vita a tre forze o umori corporei, chiamati dosha, i quali regolano tutti i processi dell’organismo e ne determinano le caratteristiche. Ogni essere umano infatti è composto da una combinazione particolare dei tre dosha. Questo equilibrio naturale determina le differenze fisiche ed emotive tra le persone.

I dosha sono tre: vata, pitta e kapha

L’aria e l’etere danno vita al dosha vata che nell’essere umano controlla il sistema nervoso centrale, la circolazione, il colon, l’apparato osseo, il cuore. Le persone Vata sono creative ed irrequiete, sono persone dal fisico esile. La loro pelle spesso è secca, i capelli fini e fragili. La combinazione del fuoco con acqua danno origine al dosha Pitta, che nell’essere umano coordina i processi di trasformazione, il metabolismo, gli occhi e la pelle, il fegato. Le persone Pitta hanno una corporatura media, pelle mista e sensibile con presenza di lentiggini, capelli soffici e chiari.

Acqua e terra coordinate insieme originano il Kapha, responsabile della coesione, della crescita, dei muscoli, della struttura corporea generale. Governa lo stomaco e i polmoni. Le persone di tipo Kapha sono forti e solide hanno pelle tendente al grasso, capelli folti e scuri. Tendono ad ingrassare. Ciascun dosha quando è predominante caratterizza una tipologia umana con specifiche caratteristiche fisiche e psichiche.

Le origine epiche dell’Ayurveda

L'Ayurveda è forse il più antico sistema di medicina naturale. Affonda le sue radici nel periodo vedico e la tradizione narra, in forma epica, che Brahma, autore della creazione, formulò i principi dell'Ayurveda che rivelò alle divinità del cielo. Molte migliaia di anni fa, alcuni saggi furono mossi a compassione nel vedere l'umanità in preda a sofferenze e malattie, così si raccolsero in meditazione sui monti dell'Himalaya, nel posto più vicino al cielo, per chiedere a Brahma di rivelare agli uomini i segreti della scienza della salute. Brahma, colpito dalla loro determinazione, inviò sulla terra il suo messaggero Indra.

Brihaspati, rappresentante degli uomini, scelto perché era il più puro di essi, interrogò Indra ricevendo la conoscenza che avrebbe alleviato i dolori dell'umanità. Nacquero così università e centri di cultura in India dove era possibile apprendere l'arte sacra della guarigione naturale. Alcune ipotesi sostengono che il grande Ippocrate, padre della medicina tradizionale, abbia ispirato molte delle sue teorie dall'Ayurveda. Si suppone che i consigli sull'alimentazione e l'igiene che forniva ai suoi pazienti fossero già scritti nei più antichi testi ayurvedici. Nel corso dei secoli le dominazioni straniere che occuparono l'India, confusero l'antica conoscenza mescolando culture differenti.

massaggio ayurvedico

L'Ayurveda perse la sua purezza originale e con essa la sua efficacia al punto da apparire al mondo intero come una pratica folkloristica. Fortunatamente, in alcuni luoghi poco conosciuti la conoscenza restò viva attraverso tradizioni orali di padre in figlio i quali preservarono anche alcuni testi originali. Quando si avvertì l'esigenza di un sistema di guarigione che fosse completo ed efficace, l'attenzione venne posta di nuovo sull'Ayurveda.

Comparvero nuovamente università e centri di studio di prestigio e di fama e la diffusione dell'Ayurveda nel mondo riprese con fervore. Negli anni sessanta Maharishi Mahesh Yogi, dal sanscrito, saggio, iniziò il suo percorso della ricostruzione della scienza che ai tempi appariva tuttavia a tratti frammentata e un insieme di confuse prescrizioni erboristiche. Maharishi radunò attorno a sé validi esponenti dell'Ayurveda con i quali ricostruì sapientemente i fili spezzati dell'antica filosofia che oggi appare ai nostri occhi una scienza perfettamente in grado di fornire aiuto all'uomo nel suo percorso di guarigione.

A cura di Ayurveda Italia

Avvertenza: Tutte le informazioni riportate in questo portale sono a scopo divulgativo dell’Ayurveda, quindi non sono riferibili né a prescrizioni né a consigli medici.

Newsletter

Ricevi promozioni e omaggi dai centri estetici di Roma e provincia.

Ricerca Centri Estetici

Search for:



Postcode
City